Con il nuovo anno arrivano i propositi per mangiare meglio e spesso approcci dietetici estremi. Ricordo l'anno in cui tutti hanno fatto Whole30 per gennaio. Ma questo è un errore, avvertono i medici. Soprattutto se hai lottato per molto tempo con il sovrappeso o l'obesità e "niente sembra funzionare".

"La maggior parte delle persone 'insegue le diete', nel senso che passa da una dieta all' altra e si adegua alle ultime mode", ci dice Craig Primack MD, FACP, FAAP, FOMA e diplomato dell'American Board of Obesity Medicine . "In questo momento Keto, digiuno intermittente e vegano sono mode", continua.

Diete comprovate

Qual è il problema con l'enfasi su queste diete alla moda? Per iniziare, le vecchie diete "provate" potrebbero effettivamente funzionare meglio, spiega il dottor Primack.

"Le diete comprovate più vecchie sono più vecchie e non sempre sexy, ma hanno superato la prova del tempo", dice. “Funzionano assolutamente e funzionano bene. Di solito uso diverse diete per curare i pazienti."

Inoltre, può essere fuorviante per il pubblico che solo una dieta possa portarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

"Ricorda, non esiste una sola dieta che funzioni", consiglia il dottor Primack.

Sostituti dei pasti e farmaci

Al di là delle diete restrittive, il dottor Primack suggerirebbe alle persone di prendere in considerazione cose come sostituti del pasto che "danno velocità alla perdita di peso e non richiedono molto tempo di preparazione".

"Nella mia pratica, mi concentro sull'uso di pasti sostitutivi prescritti dal medico, in tutto o in parte", spiega.

E, per i pazienti qualificati, i farmaci dimagranti che "disattivano i centri della fame nel cervello" possono essere un'ottima opzione per le persone che hanno lottato con il proprio peso per tutta la loro vita adulta.

Responsabilità positiva

Infine, "le persone dimenticano il potere della responsabilità positiva!" ricorda. La responsabilità è enorme per superare le inevitabilità della vita, come vacanze, vacanze e viaggi.

"La responsabilità aiuta a incoraggiare i pazienti quando hanno avuto una buona settimana e a mettere a punto strategie per tornare in carreggiata se hai avuto una brutta settimana!"

Categoria: